Ansia da rientro? Riorganizziamoci!

Ebbene si, le tanto attese vacanze sono arrivate …  ma anche già finite!

Svogliatezza, mancanza di concentrazione e malinconia sono una costante in queste giornate di Settembre. Ma un aiuto per ricaricarsi e riprendere la normale routine con più energia c’è: RIORGANIZZARE GLI SPAZI!

A partire da quelli in cui passiamo gran parte della nostra giornata: che sia la scrivania in ufficio, l’auto, la cucina o gli scaffali della nostra casa! Bastano poche mosse per rendere più piacevoli le ore di lavoro.

Puntate su colori chiari e naturali: accessori in legno o dalle tinte soft sono l’ideale per la tranquillità e la concentrazione; tessuti morbidi e grezzi vi aiuteranno a ritrovare la creatività e la voglia di fare!

Ma due cose non devono assolutamente mancare:

  • “Svuota tasche” di design: un vero must have per trovare tutto quello che cerchiamo e mantenere l’ordine!
  • Charging box: la soluzione ideale per evitare le classiche matasse tra i cavi dei nostri dispositivi!

Pochi dettagli per dare una rinfrescata ad un angolo nel quale sostiamo per molte ore: ordine, pulizia e oggetti utili e belli saranno il rimedio giusto per voi!

Save

Save

SHABBY CHIC: capiamo insieme di che cosa si tratta!

La parola shabby significa letteralmente usurato, invecchiato, logoro … la parola chic, invece, la conosciamo tutti!

Si tratta di uno stile di INTERIOR DESIGN, attualmente molto in voga, in cui mobili, accessori e arredi si presentano invecchiati e usurati! Gli arredi potrebbero essere di qualsiasi età e materiale ma solitamente si tratta di mobili ricchi di intarsi, perché rappresentano un’età passata.

E dov’è nato? Lo stile shabby chic è nato in Gran Bretagna nelle grandi e tipiche case di campagna. Ma non si è fermato qui: lo shabby chic trae la sua ispirazione anche dallo stile svedese, da quello francese risalente agli incantevoli castelli della Loira, e persino dallo stile shakers americano, da cui riprende la passione per la semplicità.

Una caratterista tipica di questo stile risiede nel colore! Largo alle verniciature bianche e a tutte le sue sfumature, al tortora e ai colori pastello ma con un effetto “usurato” e “invecchiato” tipico dei mobili antichi.

Lo shabby dà al “vecchio” una seconda possibilità, ridona splendore a quei mobili che altrimenti non guarderemmo neppure!

Save