Addobbi natalizi … non solo l’albero!

In Natale si avvicina a gran velocità … e con lui la voglia di sbizzarrirsi con le decorazioni, personalizzando ogni angolo della proprio casa!

Qualsiasi stile abbiate, potete ottenere risultati sorprendenti apportando piccole modifiche ad un costo davvero irrisorio: piccole candele, luci, rami, vasi… potete valorizzare ogni elemento decorativo disponendolo in modo strategico.

Il vero fulcro delle decorazioni rimarrà sempre l’albero di Natale!! Mai come negli ultimi anni si sono viste tante nuove proposte: appeso al muro, in legno, fatto di libri o di cuscini, in miniatura o gigantesco … qualunque sia la vostra scelta è importante seguire un tema per tutte le decorazioni! Potete adottare per esempio un colore: l’argento e il bianco, oppure il rosso e l’oro, o perché no, un colore diverso dal solito come il blu o il lilla, purché tutte le decorazioni siano realizzate nelle stesse tonalità.

Il soggiorno riflette lo spirito natalizio anche attraverso i centrotavola, le tovaglie e le stoviglie tematiche … e le sedie non fanno eccezione! Ma non solo: anche i camini si prestano molto bene e, perché no, le vostre scale.

Amate le ghirlande natalizie? Dimenticate la classica versione e lasciate viaggiare la fantasia: tappi in sughero, conchiglie, frutta secca, lana … le possibilità sono tantissime!

Anche le “lucine” sono molto importanti … non solo sull’albero, ma, ad esempio, sui bastoni delle tende o sul corrimano delle scale. E quando arrivate a casa, accendete delle candele profumate, magari alla cannella o alla vaniglia: otterrete immediatamente una meravigliosa e rilassante atmosfera natalizia.

Cosa aspettate? Mettetevi al lavoro!

Il DIVANO: protagonista indiscusso della zona giorno!

Il divano è l’elemento d’arredo generalmente più vissuto e quindi oltre a dare un importante tocco di stile è anche un fulcro del relax e dello svago. Per questo è necessario studiare con estrema attenzione alcuni fattori importanti: lo spazio disponibile, la presenza di mobili, porte e finestre … per non pentirsi della scelta fatta!

I divani non hanno dimensioni standard, ma cambiano in base al modello ed al numero dei posti a sedere.

Ahimè, bisogna perciò fare i conti con la matematica: ci sono alcune misure da tenere ben a mente!!

  • Per consentire un agevole passaggio tra il divano ed un ostacolo (tavolino, lampada, libreria …) è opportuno che ci siano almeno 60 cm di spazio.
  • Se decidiamo di posizionare due divani frontalmente: la distanza deve essere di almeno 160 cm.
  • Non può mancare un tavolino di fronte al nostro divano … attenzione però: dev’essere disposto almeno a 50 cm.

Avrete sentito parlare di diverse tipologie di divano: il divano a due o tre posti, il divano angolare, il divano componibile, divano con penisola, il divano-letto … è arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza!

  • Il divano “tradizionale”: per anni è stata l’unica proposta sul mercato … oggi però viene affiancato da pouf o poltroncine per evitare l’effetto “tutti in fila” e facilitare la conversazione.
  • Un’alternativa sempre più frequente è il divano ad U: l’ideale per favorire la convivialità perché può ospitare fino ad un massimo di 8-10 persone!
  • Una variante è certamente il divano con l’elemento chaise-longue: è una poltrona allungata, simile al canapè, ma dotata di un unico appoggio rialzato per la testa. Molto di tendenza e capace di assicurare un maggiore relax!
  • Divano a L: si tratta della tipologia di divano più utilizzata per soggiorni open space con cucina a vista.
  • Divano letto: una soluzione in grado di rispondere alle esigenze di spazio ma anche estetiche.

Avete le idee più chiare? È arrivato allora il momento di tuffarsi tra le numerose proposte che il mercato offre!