Arredamento MINIMAL: soluzioni e consigli

Less is more: un mantra che è diventato una regola d’oro anche per l’arredamento … meno elementi ci sono in una stanza, più questa ne guadagna in eleganza. Per questo lo stile minimal sta conoscendo una crescente popolarità: non freddo e asettico, ma un modo di arredare casa ordinato, semplice e leggero.

Linee nette, colori coraggiosi che denotano carattere, materiali preziosi, pezzi ricercati: impariamo a definire un arredamento minimal!

La parola chiave è “open space”: rinunciamo a mura che bloccano la visuale, soprattutto tra la cucina ed il soggiorno per ricavare un senso di profondità.

Le superfici sono sgombre, le credenze non fanno spazio a souvenir e il tutto ha un carattere molto grafico ed essenziale. Lo stesso vale anche per la cucina, che avrà fornelli ad induzione e cappa di design.

I colori?  Il bianco è il colore must per chi sceglie una casa dallo stile minimal. Ciò non toglie che potete optare anche per altre cromie come il radiant orchid, verde lime, turchese o anche il testa di moro.

Arredi dalle linee semplici, profili sottili, tavoli ultra semplici, divani con piedini lunghi ed esili. La leggerezza può essere anche un divisorio di vetro colorato: non un semplice separè ma un vero e proprio elemento decorativo per la casa o l’ufficio.

Vivere con leggerezza è anche uno stile di vita: scegliere di arredare con ordine e chiarezza, ma anche di eliminare il superfluo. Potete esprimere questi concetti in ogni gesto quotidiano … a partire dal decluttering, parola inglese che significa letteralmente “il fare ordine”.

                                                                                                           al lavoro!!